line line

Ritorno … all’usato ?

Alla riscoperta dell’usato: come in tempi di crisi l’usato torna in auge

L’età del consumismo sfrenato che ha caratterizzato i decenni passati sembra essere arrivata al capolinea: oggi, case piccole, esubero di oggetti, scarsa liquidità e un occhio di riguardo per l’ambiente hanno indotto molti di noi a cambiare abitudini: basti pensare al rilancio dell’homemade e alla tendenza a rivalorizzare il proprio usato.

Riciclo creativo, ma non solo: navigando sul web si trova un’infinità di idee davvero utili non solo per dare nuova vita a quelle che per noi sono diventate cianfrusaglie ed ottenere qualche cosa in cambio, ma anche per ridurre il nostro impatto ambientale ed offrire un oggetto che possa essere d’aiuto agli altri.

Uno dei settori dove l’usato ha sempre fatto il pieno è il mondo dei libri. A breve, suonerà la campanella per molti studenti ed ecco che la celebre catena di libri scolastici usati, Libraccio, richiamerà milioni di famiglie. Tuttavia, sarà ugualmente suggestivo fare un giro nei meno moderni, ma assai più affascinanti mercatini dell’usato dei libri che vengono allestiti nelle grandi città: a Roma quelli sul lungotevere Oberdan, a Firenze e a Milano quelli del Circolo ARCI.
A parte la scuola, sono moltissimi gli appassionati di lettura di seconda mano: online si trovano decine di siti dedicati alla compravendita e allo scambio, anche se il mezzo più romantico rimane il bookcrossing: una sorta di libro in bottiglia che trovi dove meno te l’aspetti (sull’autobus, al parco o al bar) e che, una volta letto, rilascerai a tua volta a un nuovo lettore casuale.

Tornano sempre più di moda “i mercatini delle pulci”, non solo nelle grandi metropoli mondiali, ma anche nelle nostre città di provincia. A caccia di oggetti dal fascino vintage, ma evergreen, si possono trascorrere ore e ore fra lampadari del secolo scorso, primordi di macchine da cucire e vecchi bauli, in un viaggio fra i nostri ricordi d’infanzia.

Quello che per noi diviene un rifiuto, per molte realtà sono beni preziosi, da cui ricavare fonti di sostentamento: in questo modo, occhiali, computer, cellulari e vestiti sono spesso riutilizzati dalle missioni che ne trovano materiali per far partire economie arretrate.

E chi l’avrebbe mai detto che, dando un’occhiata in cantina, non possiamo concederci una bella vacanza?
Numerosi B&B ospitano i loro visitatori esigendo non denaro, ma forme di scambio: libri, mobili, prodotti alimentari o anche conoscenze sono ben accetti.
Alcuni aderiscono tutto l’anno, mentre altri solo in occasione della Settimana del Baratto.

E, infine, come non dare dello spazio al tiranno di sempre, il tempo? Metterlo in soffitta e riusarlo in futuro, purtroppo, non è ancora possibile; quello che possiamo, senz’altro, è viverlo al meglio e per raggiungere questo scopo il miglior alleato, da sempre, è un orologio.
Conforme allo spirito della nuova epoca di rivalutazione dell’usato, non mancano numerosi portali destinati all’acquisto e alla vendita di orologi usati online, a prezzi davvero irrisori: qui, più che altrove, le occasioni sono da cogliere al volo perché tempus fugit!

Comments are closed.

line
footer
Powered by Wordpress | Designed by Elegant Themes